Il decluttering: la tecnica per riordinare la casa

Hai mai sentito parlare del decluttering per riordinare la casa?

Decluttering” deriva dall’inglese ed è una parola che vuol dire fare spazio, eliminare gli ingombri. Con il decluttering infatti andiamo a disfarci di ciò che non serve per ritrovare un luogo più funzionale ed organizzato. E’ provato infatti, che vivere in un ambiente ordinato ha dei risvolti positivi anche livello psicologico, permettendo di focalizzarci sul presente.

Decluttering, però, non significa disfarci di qualsiasi cosa: questa tecnica presuppone un’attenta valutazione degli oggetti per capire cosa è necessario buttare e cosa tenere. Abiti messi solo una volta, soprammobili che raccolgono solo polvere, scartoffie che occupano mensole da anni… Sono tante le cose di cui, non si sa bene il perché, non riusciamo a liberarci. Magari hanno avuto per noi un significato in passato, ma queste cose oggi non servono o non ci piacciono più e possono creare disordine e ingombro. Ecco allora che il decluttering ci viene in aiuto.

Ti spiegherò di seguito come praticare questa tecnica nel dettaglio, intanto prepara quattro scatoloni che ti torneranno utili.

COME SI FA IL DECLUTTERING? 

Inizialmente potrebbe non essere facile decidere che cosa buttare e che cosa tenere, soprattutto su quelle cose a cui ci siamo sentite in passato legate emotivamente. Decidiamo allora di prenderci prima di tutto il tempo necessario. E’ inutile voler riordinare subito ogni angolo della casa, rischiamo di non ottenere i risultati sperati e di demotivarci in partenza. 

Procediamo allora passo passo, organizzandoci. Ad esempio, potremmo cominciare da una stanza pianificando di terminare il lavoro entro la settimana. Ogni giorno sappiamo che dedicheremo tot tempo a questa attività. Decisa la prima stanza da riordinare, procediamo per sezioni, un piccolo spazio alla volta, così che siamo sicure di portare a termine il compito. In questo modo, una volta completato, saremo più soddisfatte e fiduciose.

Ma come decidere se quell’oggetto va tenuto o buttato?

Come dicevo, a volte non è semplice distaccarsi da alcune cose. D’altra parte, se lo fosse stato, la nostra casa non sarebbe piena di tutti quei ricordi e cianfrusaglie accumulate in tutti questi anni! Decluttering però non vuol dire gettare ogni cosa senza pensarci, ma decidere se buttare o tenere un oggetto secondo un processo che aiuta a conoscere i legami, di tipo pratico ed emotivo, che ci uniscono a ciò che possediamo e agire di conseguenza.

Prendiamo allora il primo dei nostri oggetti e chiediamoci: “l’ho mai utilizzato?”, “mi è ancora utile?”, “mi regala emozioni positive?”. La celebre Marie Kondo, ideatrice del Metodo KonMari (che ho citato anche nel mo articolo Armadio e cabine armadio: come fare il cambio di stagione) afferma che bisognerebbe conservare solo le cose che ci danno gioia e ringraziare gli oggetti che eliminiamo, prima di lasciarli andare, per il servizio reso.

A questo proposito: dove andranno a finire le cose che vogliamo eliminare per fare ordine in casa?

Una pratica utile è quella delle quattro scatole. Prendiamo quattro contenitori: uno sarà destinato agli oggetti da conservare, il secondo a quelli da vendere o regalare, il terzo alle cose che necessitano di riparazioni e il quarto a tutto ciò che va nella raccolta differenziata. In questo modo avrai anche l’opportunità di dare una seconda vita ai nostri oggetti!

La tecnica del decluttering è applicabile a tutta la casa: armadi pieni di abiti mai usati, ripostigli, accessori in cucina rovinati o scheggiati, cose ammucchiate nei vari cassetti… Se vuoi provare anche tu questa tecnica che potrebbe diventare una sana e divertente abitudine, raccontami la tua esperienza scrivendomi un commento qui o sulla mia pagina facebook.

Buon riordino!

Paper Flowers: vi presento la Linea Girasoli

I Paper Flowers sono i fiori di carta personalizzati realizzati a mano. Oggi questo tipo di allestimento è sempre più richiesto per picco eventi e cerimonie.

Vi ricordate i fiori di carta della Linea Tulipani? Vi raccontavo che l’ispirazione per questa linea mi è venuta proprio dai tanti cambiamenti che si stanno avendo ormai da un anno a questa parte. Cambiamenti che coinvolgono in modo importante anche grandi e piccoli eventi. Mi sono detta: “Occasioni speciali come queste meritano di essere celebrati in modo speciale, sempre!

Così ho ideato una linea di Paper Flowers che poggiano su una base di legno decorata, da esporre sulle tavolate durante il pranzo del battesimo, della cresima o della comunione o di qualsiasi altro evento.

Dopo la Linea Tulipani, che è stata la mia prima linea Paper Flowers, per la comunione del piccolo Nathan ho ideato la Linea Girasoli.

Paper Flowers Linea Girasoli

Ho scelto di allestire l’evento con il girasole perché si addice sicuramente ad un maschietto rispetto ad altri fiori e inoltre il colore giallo, bello e vivace, riprendeva a pieno i toni delle bomboniere, che erano dei vasetti di miele. 

I Paper Flowers per questo evento non hanno riguardato solo il centro tavola, ma ho provveduto a creare un’immagine coordinata che comprendeva anche i segnaposto con il tris di confetti e doppio tag (“Mamma”, “Papà e “Nathan”), la scatola con il vasetto di miele ed il menù.

PAPER FLOWERS: BELLEZZA E FUNZIONALITA’

Allestire un evento con i Paper Flowers sicuramente è più comodo rispetto alla scelta di fiori veri, soprattutto in questo periodo in cui, se l’evento dovesse essere rimandato, si rischia di aver speso soldi per fiori che poi non possono essere utilizzati. 

I “fiori che non appassiscono” invece, possono essere personalizzati nella forma, nei colori e nelle dimensioni e una volta realizzati, anche dopo la cerimonia, rimangono come un dolce ricordo della giornata speciale. Anche il contenitore di legno su cui appoggiano può essere riutilizzato in casa, magari come porta oggetti.

I Paper Flowers sono quindi, che oltreoceano sono già da tempo molto richiesti, sono un’ottima soluzione per allestire la tua giornata speciale. Se ti piacciono, puoi trovare altre creazioni della linea dedicata agli eventi nella pagina Emozioni in Scatola e sulla mia pagina facebook.

Le scatole su misura per gli armadi ad angolo

Le scatole su misura per gli armadi ad angolo: le migliori per l’ottimizzazione dello spazio

Vi ricordate che tempo fa mi ero intestardita con le scatole su misura per un armadio ad angolo?

Era da tanto tempo che avevo in mente questo progetto e dopo averci pensato per un po’ ho preso in mano la situazione e mi sono cimentata in questa sfida. Come sempre quando creo qualcosa di nuovo, la prima prova l’ho fatta su di me, ovvero sull’armadio ad angolo che ho in casa. 

Gli armadi ad angolo spesso rispondono all’esigenza di sfruttare meglio lo spazio della stanza, ma c’è sempre quella zona interna ad essi che viene difficile da sfruttare. Ottimizzare lo spazio però è il mio mestiere, una cosa che amo fare, che svela la voglia di armonia, di ordine, equilibrio, che fa stare meglio dentro e fuori! E così eccomi a lavoro.

Le nuove scatole prendono vita!

Nelle scatole su misura per gli armadi ad angolo ho raggiunto il massimo della personalizzazione delle misure e dello sfruttamento dello spazio. Soprattutto nella parte bassa ho ritenuto molto proficua la scatola perché ho sistemato gli asciugamani del mare in questo modo: nella parte più larga li ho riposti normalmente, mentre nell’angolo in fondo, per ottimizzare lo spazio, ci ho infilato quelli più piccoli arrotolandoli. 

Direi che questo esperimento è riuscito: ho scelto una carta per il rivestimento esterno che si addice all’arredo della stanza e sono felice della comodità di queste nuove scatole su misura per armadio.

Scatole su misura per armadi pronte ad essere collocate al loro posto
Risultato finale delle scatole su misura per armadi

LA COMODITA’ DELLE SCATOLE PER ARMADIO 

Le scatole su misura per armadi hanno una particolare comodità nel loro utilizzo, perché nel momento in cui le apri, facendole scorrere verso di te, hai davanti tutto quello che vi è riposto. Questo non succede quando inseriamo gli indumenti nell’armadio uno sopra l’altro, come avviene normalmente: la pila davanti nasconde quella che vi è dietro, così ogni volta bisogna spostarla per prendere gli abiti in fondo.

Inserendo le scatole su misura nell’armadio invece, gli indumenti riposti (ad esempio organizzati secondo il metodo Marie Kondo, di cui ti parlerò prossimamente), sono ordinati in modo da avere una visione completa di ciò che è davanti e ciò che è dietro.

Le prime scatole su misura per gli armadi ad angolo sono ufficialmente promosse e non vedo l’ora di crearne di nuove per voi!

Se anche tu vuoi ottimizzare lo spazio in casa puoi contattarmi e insieme daremo vita all’insolita scatola che fa per te. Sulla mia pagina facebook e sulla sezione Creazioni del sito, intanto, puoi vedere altri esempi di scatole realizzate per i vari ambienti della casa ed anche come idee regalo.

Le scatole personalizzate per lo spazio sopra gli armadi

Le scatole personalizzate per lo spazio sopra gli armadi sono una delle soluzioni migliori e più gettonate per sfruttare lo spazio in casa.

In casa manca sempre dello spazio. Questo è un dato di fatto che ognuna di noi si trova a vivere e spesso ci rimane difficile trovare soluzioni per riporre o archiviare in modo ordinato ciò che abbiamo in casa.

Uno degli spazi più utili da sfruttare è sicuramente quello tra l’armadio ed il soffitto della camera da letto. Una parte della casa che si rivela molto utile per ottimizzare lo spazio, soprattutto con scatole realizzate su misura dentro cui riporre indumenti di minor utilizzo. Mi è capitato ad esempio di realizzarne di grandi dimensioni, anche più di un metro, da usare per riporre abiti da sera.

Le scatole personalizzate per Christian

Le scatole personalizzate su misura che ho realizzato per Christian, un Dottore di Genova, hanno varie dimensioni e due addirittura una dimensione diciamo XXL : 130 cm di larghezza x 30 cm di lunghezza e 30 cm di profondità ; anche loro sono state pensate per lo spazio sopra gli armadi della camera.

Il lavoro è stato molto interessante: abbiamo deciso di rivestire le scatole con la stessa carta da parati presente sulla parete dietro al letto, così da riprendere lo stile dell’arredamento. 

La carta da parati della camera in cui andranno le scatole personalizzate

Il vantaggio delle scatole personalizzate su misura infatti non è solo legato alla creazione di spazi da poter sfruttare. Grazie alle infinite fantasie delle carte da parati infatti si ha anche la possibilità di creare una continuità tra degli elementi già presenti nell’arredo e le scatole stesse. 

Scatole personalizzate per lo spazio sopra gli armadi in lavorazione

LA REALIZZAZIONE DELLE MANIGLIE

Dopo la progettazione su carta delle scatole e la scelta della carta da parati, abbiamo valutato il tipo di maniglia da utilizzare. Si perché La scelta di una maniglia per una scatola su misura può sembrare una cosa di poco conto. Invece è importante pensare sia all’effetto estetico che si desidera creare, sia alla funzionalità (leggi il mio articolo in cui ti spiego come scegliere le maniglie giuste per le scatole personalizzate su misura).

Le maniglie che ho proposto per le scatole di Christian sono state ideate e poi realizzate in pelle in modo artigianale da Anacleto, il titolare dell’azienda artigiana Cinture in Pelle di Marcallo con Casone, in provincia di Milano.

Maniglia realizzata a mano per le scatole personalizzate da posizionare sopra gli armadi

Questo è il risultato: scatole personalizzate con coperchio e maniglia sopra gli armadi, in tinta con la parete di fronte, che permettono di sfruttare molto spazio prima inutilizzato. 

Scatole personalizzate da posizionare sopra gli armadi

Il prima e il dopo della stanza con le scatole posizionate sopra gli armadi

Cosa ne dite del risultato finale? A Nome Cliente è piaciuto molto progettare insieme il lavoro ed avere finalmente ottimizzato lo spazio sopra l’armadio della camera.

Se ti è piaciuto l’articolo puoi condividerlo nei social e vedere altri esempi delle insolite scatole realizzate sulla mia pagina facebook.

I miei Auguri per questo “Insolito Natale”.

Le mie scatole personalizzate sono state chiamate così da una cliente per via dei cordini ritorti che ho inserito come maniglie, che ne dite?

La scatola su misura necessita della giusta maniglia, ecco come sceglierla.

un piccolo vademecum per poter scegliere la maniglia ideale per la tua scatola personalizzata

Ecco perchè non uso la stoffa per rivestire le mie scatole personalizzate su misura

Perché non rivesto le mie scatole personalizzate con la stoffa?

Sono tanti gli strumenti che servono per realizzare le mie scatole personalizzate su misura. Lo so, non sembra, ma per la loro creazione servono carta, nastri, legno, forbici, taglierini, righelli, colle… e per ognuno di questi elementi esistono un’infinità di tipologie!

(a tal proposito ecco il mio articolo su tipo di legno che uso per creare le mie insolite scatole)

Spesso mi diletto nello sperimentare le varianti di ogni strumento, mi piace cambiare, rinnovare, provare… e vedere il risultato finale.

A volte è un successo, e ad esempio quel nuovo tipo di carta diventa una delle mie preferite o quel tipo di colla entra a far parte degli strumenti che userò quotidianamente per creare le mie scatole personalizzate. D’altronde, quando il risultato estetico e funzionale è quello giusto, non posso dire di no!

Ma come ci sono stati elementi che sono entrati a far parte degli strumenti ufficiali nel quotidiano per la creazione delle mie scatole personalizzate su misura, ci sono stati anche strumenti che nel tempo ho deciso di accantonare.

Uno di questi è il rivestimento in stoffa.

Le scatole personalizzate con rivestimento in stoffa sono senza dubbio belle a vedersi e molte di voi me le chiedono. Purtroppo però, ho dovuto fare la scelta di eliminare questo tipo di rivestimento dalle mie proposte per la realizzazione delle scatole.

Perchè?

Le foto delle scatole per armadio di mio figlio sono testimoni: dopo soli cinque anni sono ridotte così a causa dell’usura dovuta allo scorrimento. Così, a malincuore, ho dovuto prendere atto della poca durata di questo materiale. Questo è il motivo per cui non ho mai voluto prendere commissioni di chi desiderava scatole rivestite in stoffa.

Usura delle scatole per armadi rivestite in stoffa

Fortunatamente provo sempre i nuovi materiali creando scatole per me, così da testarne la qualità. Ho quindi rinunciato al proporre la stoffa come materiale di rivestimento, dando l’esclusiva alla carta da parati.

La carta da parati è ultra resistente nel tempo ed è molto più versatile nella scelta della fantasia, dei pattern, delle texture ed anche delle tinte unite. Inoltre, rispetto alla stoffa, non raccoglie tanta polvere che, comunque, è possibile facilmente rimuovere con uno straccetto bagnato.

Concordo con voi quando mi dite che la scatola rivestita di stoffa ha il suo fascino, ma la qualità del materiale e la sua durata nel tempo è fondamentale nella creazione delle mie scatole personalizzate su misura!

Puoi vedere altri esempi delle insolite scatole realizzate sulla mia pagina facebook.

La carta da parati torna di moda

La carta da parati torna di moda

Da qualche anno a questa parte, la carta da parati è tornata di moda, e sia per me che per voi che mi commissionate le vostre #scatole personalizzate questa è una bella notizia. Come sapete infatti è proprio con la carta da parati che rivesto le mie scatole su misura.

Il bello della carta da parati è che ha una lunga durata nel tempo, è molto resistente e non si usura. Oltre a questa importante caratteristica, c’è la fortuna che di queso rivestimento si trovano innumerevoli fantasie. Quest’anno poi che è tornata alla ribalta, di fantasie ce ne sono ancora di più!

Esempi di carte da parati

Ecco alcuni esempi delle carte da parati usate per realizzare le mie scatole su misura. Un’altra qualità importante di questo materiale è che aderisce bene al legno delle scatole. Riesco quindi a lavorarci bene durante la fase di rivestimento dopo aver assemblato le vari parti (se non l’hai letto dai un’occhiata al mio articolo su come creo le mie scatole su misura).

Fino a qualche decennio fa, le carta da parati era erano realizzate con materiali pesanti e da carte ruvide, ed avevano per lo più fantasie classiche e rigorose. Non erano poi così belle da vedere. Negli ultimi anni, invece, le carte da parati sono tornate in voga permettendo di adattare l’elemento rivestito a qualsiasi stile.

Texture semplici o elaborate, dai colori tenui o accesi; ormai vengono proposte in tantissime varianti. Alcuni dei pattern più utilizzati sono le righe, i pois, i fiori, le foglie, le mappe, ecc. Di recente vengono proposte carte con effetto legno oppure con effetto mattoni , cemento sopratutto in ambienti stile Urban .

C’è davvero un mondo di fantasie tra cui scegliere! Per il lavoro di una creativa questa è davvero una fortuna : dopo un’attenta ricerca che spesso mi occupa dalle 2 alle 3 ore di lavoro (…a volte, ahimè, anche qualcosa in più!!) posso proporre al cliente varie opzioni che maggiormente rispondono alle sue richieste estetiche garantendo oltremodo un prodotto durevole, di qualità e decisamente personalizzato nei minimi dettagli.

Scatole su misura realizzate con carta da parati

Dettaglio di una scatola su misura realizzata con carta da parati
Realizzazione di scatola su misura con carta da parati in altra fantasia
Combinazione di altre scatole su misura con carta da parati
Risultato finale delle scatole su misura con carta da parati bianca e nera

Questi sono alcuni esempi e, come tutte le mie insolite scatole, hanno fantasie e dimensioni personalizzate ” a misura” di cliente!!

Puoi vedere altri esempi delle insolite scatole realizzate sulla mia pagina facebook.

I coperchi ad incastro

I coperchi ad incastro per le insolite scatole

Da tanti anni creo scatole e quando mi chiedevano il coperchio… c’era sempre la sensazione che potevo pensare ad un’alternativa!

Il classico coperchio ha sicuramente un valore estetico rilevante, ma in taluni casi non mi è parsa una valida soluzione.

Se inseriamo la nostra scatola in un vano, che sia all’interno di una libreria a giorno, sulla mensola dell’armadio o per organizzare il guardaroba, doverla sfilare completamente per poter togliere il coperchio e guardarci dentro diventa scomodo e poco pratico.

Pensa e ripensa, la soluzione è stata l’idea del coperchio ad incastro!

Scatole su misura con coperchi ad incastro
Scatole su misura con coperchi ad incastro

Come si evince dalle foto, il coperchio ad incastro è un tipo di chiusura che risponde:

  • all’esigenza di preservare il contenuto dalla polvere
  • al sollevamento del coperchio senza dover per forza sfilare completamente la scatola e dover trovare dove appoggiarla per ispezionare ciò che vi è riposto.

Il coperchio ad incastro è una copertura di uguali dimensioni della scatola sotto la quale viene posta un’ulteriore base di dimensioni differenti che evita lo scivolamento del coperchio stesso.

Esempi di scatole su misura realizzate con coperchi ad incastro
Esempi di scatole su misura realizzate con coperchi ad incastro

Da quando ho ideato e proposto i coperchi ad incastro, questi sono le forme di coperchio più richieste per le più svariate tipologie di scatole.

Scatole su misura con coperchi ad incastro

Questi sono alcuni esempi, come tutte le mie insolite scatole hanno fantasie personalizzate secondo i gusti del cliente oltre alle dimensioni anche esse personalizzate secondo lo spazio da ottimizzare (leggi il mio articolo su come sfruttare gli spazi delle librerie a giorno).

Puoi vedere altri esempi delle insolite scatole realizzate sulla mia pagina facebook.

Come dare una seconda vita ad un mobile in soli 3 passaggi

Come dare una seconda vita ad un mobile in soli 3 passaggi? Ereditati, trovati o nascosti in cantina, i vecchi mobili possono spesso sembrare solo un ingombro in casa.

In realtà i mobili nascondono una grande risorsa che basta sfruttare seguendo una serie di consigli utili a dar loro nuova vita ed è più facile di quel che si immagina. Infatti, ultimamente , il loro restyling  è tornato decisamente alla ribalta sia a livello professionale ma tanto anche a livello amatoriale. Questo genere di attività, spesso, viene praticata come hobby per dare un volto nuovo all’ambiente, un aspetto estetico migliore o semplicemente per cambiare colori di mobili che hanno stancato.

 In commercio si trovano tanti tipi di vernici e materiali di vario tipo per dare nuova vita ai mobili. Online , inoltre, ci sono numerosi tutorial per chi desidera approcciarsi a questo tipo di ”fai da te” , gratificante sia per i principianti che per i più esperti .

 Tutto ciò è quello che è accaduto ad una mia cliente.

Dopo aver scartavetrato e ridipinto un mobile a giorno, mi ha contattato per creare delle scatole a misura personalizzate.

Desiderava rinnovare il mobile della tv così da coprire anche i fili e sfruttare al meglio lo spazio disponibile. Avendo lei ha già trasformato e colorato in bianco questa libreria , io mi sono adeguata anche nella proposta della carta da parati di rivestimento.

Ecco come dare una seconda vita ad un mobile in soli 3 passaggi:

mobile a giorno in cui inserire le scatole personalizzate
ridipingere un mobile
scatole su misura personalizzate inserite nel mobile a giorno

Questo rinnovamento del mobile con delle scatole su misura personalizzate può essere riportato a qualsiasi ambiente della casa: dall’armadio in camera ai mobiletti del bagno, fino alle librerie della sala. A tal proposito ho scritto tempo fa un articolo su una libreria a giorno dell’Ikea a cui ho dato un nuovo volto, puoi leggere l’articolo qui.

Se anche tu hai degli spazi che potresti sfruttare meglio in casa o in qualsiasi altro ambiente, contattami e troveremo insieme la soluzione per te. Ti basta andare nella pagina Contatti del sito e compilare il form. Se vuoi, segui tutti i miei lavori e le novità sulla mia pagina facebook.

Ottimizza gli spazi delle librerie a giorno con scatole personalizzate

Abbiamo già detto in altre occasioni che la produzione di scatole personalizzate su misura e intendo realmente su misura, perchè le dimensioni mi vengono fornite direttamente da voi, sono la soluzione per ottimizzare i vostri spazi.

Guardiamo insieme alcune proposte di librerie a giorno, vi allego qualche foto presa dal web.


La libreria a parete o librerie su misura sono un’ottima soluzione che permette di avere delle superfici coperte al centimetro. Possiamo trovare sul mercato varie proposte da quelle modulari a quelle disegnate da interior designer. Possono essere in legno o in muratura e non perdono mai il loro fascino.

Come possiamo notare, però, nella scelta di pieni e vuoti, la scatola spesso non riesce ad avere una sua rilevanza anche estetica in quanto ci si deve adeguare a linee e misure standard.


Secondo aspetto e non meno importante è che le zone più vicine al pavimento sono più sensibili a raccogliere sporco e polvere e più scomode da raggiungere.


Da tutte queste considerazioni, nasce la mia idea di realizzare scatole personalizzate d’arredo che tengano ben presente: 
– l’aspetto estetico durante la scelta della carta di rivestimento che verrà proposta in linea al gusto della cliente e dell’arredamento circostante
– l’aspetto puramente pratico di andare a utilizzare tutto lo spazio che il vano può offrire. In questo modo si propone una progettazione efficiente e si riduce ridurre al massimo l’elemento polvere. Inoltre risponde anche alla richiesta di maggiore praticità dell’utilizzo della parte più bassa della libreria.


Ecco qualche foto di lavori che ho realizzato.

scatole su misura personalizzate per libreria a muro

Considerando che in casa lo spazio non basta mai, diventa così una zona che può venire sfruttata interamente.

scatole su misura personalizzate per libreria a giorno

Ogni scatola su misura viene creata in legno mdf, particolarmente resistente (leggi l’articolo in cui ti parlo del legno mdf ). Insieme al cliente scegliamo il rivestimento più rispondente alle richieste. La gamma di carte da parati, dalla più semplice alle carte pregiate, è veramente vasta.

La scatola personalizzata quindi non solo ottimizza gli spazi, ma diventa anche un elemento di design, di personalizzazione e di distinzione da ciò che viene offerto dal mercato.

scatole su misura personalizzate

Le scatole su misura personalizzate per la zona bassa della libreria sono tra le commissioni che ricevo più spesso, insieme anche alle scatole per le cabine armadio e per il bagno. Se anche tu hai degli spazi che potresti sfruttare meglio in casa o in qualsiasi altro ambiente, contattami e troveremo insieme la soluzione per te. Ti basta andare nella pagina Contatti del sito e compilare il form. Se vuoi, segui tutti i miei lavori e le novità sulla mia pagina facebook.

Le mie Insolite Scatole su misura per le cabine armadio

L’assemblaggio: come creo le mie Insolite Scatole su misura

Nello scorso articolo vi ho parlato dell’MDF, il legno che uso per creare le mie Insolite Scatole e visto che nello scorso articolo () che abbiamo parlato del materiale, oggi voglio mostrarvi il passo successivo: l’assemblaggio della scatola.

Spesso nei miei post su facebook ribadisco il fatto che per ordinare una Insolita Scatola dovete prendervi del tempo perchè la creo interamente a mano e questo comporta un lavoro piuttosto lungo. Forse infatti non sembra, ma i passaggi “da zero a scatola” ce ne sono diversi e richiedono un po’ di olio di gomito.

Per cominciare occorre tagliare i pezzi di MDF secondo le misure che la scatola dovrà avere: essendo personalizzate, ogni cliente può scegliere la dimensione in base alle proprie esigenze. Dopodichè si passa all’assemblaggio dei vari pezzi. In questa fase vengono incollati tra di loro, cosa che comporta inevitabilmente sbavature di colla. E qui entra in gioco l’olio di gomito che vi dicevo: dove ci sono le sbavature bisogna scartavetrare fino a quando la superficie rimane perfettamente liscia. Un’operazione che richiede tempo, precisione ed energia, ma è così che una volta stesa la carta di rivestimento della scatola non si vedranno i grumi della colla. L’operazione di scartavetrare va ripetuto ovviamente per ogni pezzo incollato, per ogni sbavatura che si presenti.

Ecco un esempio della sbavatura della colla durante l’assemblaggio dell’MDF e di come deve essere il risultato finale.

Un momento dell’assemblaggio delle scatole su misura

Questa invece è la carta vetrata che uso per scartavetrarle. Che dite, sarà ora di cambiarla…?

Carta vetrata: uno strumento importante per il corretto assemblaggio della scatola

Dopo questo lavoro piuttosto impegnativo, viene stesa la carta che il cliente ha scelto. Viene quindi ritagliata con le abbondanze corrette e viene posizionata in modo preciso al millimetro sopra la colla che è stata stesa sulla superficie in modo uniforme. Così (se prima si è scartavetrato bene) il risultato è una superficie liscia, perfetta e soprattutto senza i rimasugli in trasparenza!

Scatola su misura assemblata 

Ecco come le vostre insolite scatole personalizzate e robuste prendono forma… con tanto lavoro e passione ❤️

Se vi è piaciuto questo articolo date un’occhiata alla sezione Creazioni del sito e seguitemi su  facebook.

Il legno MDF per creare le mie Insolite Scatole personalizzate

Spesso vi parlo delle tante carte che utilizzo per creare le scatole che mi chiedete. Oggi voglio presentarvi un’altra materia prima fondamentale per la loro creazione, in particolare per le scatole da arredamento – per gli armadi, per le cabine armadio e per gli ambienti della casa. Sto parlando del legno MDF.

Il legno MDF si trova in commercio sottoforma di pannelli. E’ composto dagli scarti del legno che viene compresso ad alte temperature.

Con questo processo le fibre si compattano donando così a questo materiale la caratteristica di essere molto resistente, solido e compatto.

A differenza del truciolato o del compensato, il legno MDF si presta ad essere lavorato come il legno massello, evitando le classiche sbriciolature degli altri materiali.

Legno MDF con cui creo le scatole su misura 

Le superfici dell’MDF sono molto lisce, merito della levigatura eseguita dopo la pressatura e Hanno un colore uniforme, senza venature.

Tutto ciò le rende facile da lavorare e ottimo per poterlo decorare con vernici, lacche pitture, colle e rivestimenti di vario tipo.

Proprio quello che fa per me!!

La facilità di lavorazione e resistenza lo hanno fatto diventare uno dei materiali migliori per la creazione di mobili, porte, sedie, tavoli…

Visto l’aumento della deforestazione e la penuria di legno nei boschi, la produzione di tavole MDF è stata definita la valida alternativa al legno massiccio.

Materiale in legno MDF per le mie scatole su misura

Dare una seconda vita alle cose è la mia filosofia ed è da qui che ho sposato il legno MDF come perfetto per le mie scatole personalizzate su misura.

E’ un materiale di riciclo, ultra resistente e personalizzabile con i prodotti che uso per le mie scatole.

Non è un caso, infatti, che le prime scatole armadio che furono commissionate dalle mie amiche ormai 15 anni fa sono ancora nel loro scomparto a tenere in ordine i vestiti dei loro bambini e dei mariti.

E non solo: ad alcune di queste scatole realizzate con il legno MDF, dopo alcuni anni abbiamo anche cambiato look, modificando il rivestimento con una carta diversa, così da adattarle ad un ambiente nuovo e donare loro un’ulteriore vita!

Ecco qui dell’MDF in fase di lavorazione e ciò che ne può venire fuori con un po’ di lavoro e tanta fantasia!

Nella sezione Linea Arredo, sul menù Creazioni del sito, puoi vedere le scatole realizzate in legno MDF per i vari ambienti di casa. Se vuoi saperne di più su questo materiale così versatile e sulle mie insolite scatole contattarmi e segui la mia pagina facebook.

Arriva la Gift Card firmata L’Insolita Scatola

Arriva la Gift Card firmata L’Insolita Scatola: se vuoi farti fare un regalo veramente utile da chi ami, che ne dici un buono che ti permetterà di dare ordine ed un tocco di design in casa?

In vista del Natale ho realizzato queste gift card di diversi valori che ti permetteranno di realizzare delle scatole su misura per gli ambienti della tua casa, che sia la libreria, l’armadio o la cabina armadio, scegliendo anche l’aspetto estetico, fondamentale per far si che la scatola diventi un complemento d’arredo d’effetto.

E così, con questo regalo di Natale utile, la casa è più ordinata, l’ambiente sarà più accogliente e risparmierai tempo nel mettere ordine (che di questi periodi non è poco!).

E’ possibile richiedere la Gift Card firmata L’Insolita Scatola contattandomi al 3386621068 o compilando il form qui

Puoi vedere alcune scatole che ho realizzato per gli ambienti di casa qui

Seguimi anche su facebook e ricordati che il regalo di Natale è bello, ma se è anche utile è meglio!